Roma 2021: quale scenario per gli italiani? – Morion Roma 2021: quale scenario per gli italiani? – Morion
Roma 2021: quale scenario per gli italiani?

ATP, Berrettini, futuro, Il Blog del tennis, Italia, Masters 1000, Morion, Musetti, promesse, Roma, Sinner, tabellone, talenti, tennis -

Roma 2021: quale scenario per gli italiani?

Di Lorenzo Corleto

 

Roma è tradizionalmente (a detta anche degli stessi giocatori, come Djokovic) il Masters 1000 più affascinante di tutti; un torneo che è stato teatro di grandi record e imprese storiche, ma anche dell’ascesa costante dei giocatori italiani, spinti sia dalla motivazione personale che da vantaggi riguardanti il tabellone.

Infatti, ogni anno vengono riservate delle Wild Card, che consistono nell’accesso diretto al tabellone principale, ad alcuni tennisti della nostra nazione. Quest’anno i “fortunati”, o meglio, i meritevoli di tale vantaggio sono stati Musetti, Travaglia, Mager e Caruso, che si sono aggiunti a Berrettini, Sinner, Fognini e Sonego.

Dunque, qual è lo scenario complessivo?


Ad oggi, mercoledì, gli italiani rimasti in gara sono Sinner, Berrettini, Travaglia e Sonego.

Sinner, dopo aver battuto Humbert al primo turno, sfiderà Nadal nel tardo pomeriggio, mentre Millman sarà l’avversario di Berrettini. Travaglia se la vedrà con Shapovalov, mentre in mattinata Sonego ha vinto il derby contro Mager e domani giocherà contro la testa di serie numero 4, l’austriaco Dominic Thiem.

Fognini, Cecchinato, Musetti e Caruso sono stati invece precedentemente sconfitti, chi al secondo turno (Musetti contro Opelka), chi al primo turno (Fognini contro Nishikori e Caruso contro Goffin) e chi alle qualificazioni (Cecchinato contro Norrie).

Jannik Sinner

 

In caso di ulteriore vittoria, i nostri tennisti non avranno vita facile: Berrettini troverà sul suo cammino Djokovic, Sonego, se batterà Thiem, avrà probabilmente Tsitsipas, mentre Sinner e Travaglia giocherebbero contro e il vincitore sfiderebbe Zverev.

Insomma, non proprio una passeggiata: meglio dunque procedere partita dopo partita e sperare che la magia del Foro Italico giovi ai nostri campioni.

 

 


Lascia un commento