Morphatleta: le forme dello sport – Morion Morphatleta: le forme dello sport – Morion
Morphatleta: le forme dello sport

culture, filosofia, fitness, forma, ginnasio, ginnastica, greek, polis, sport -

Morphatleta: le forme dello sport

Di Stefano Caiuli

 

Nasce il mio cammino all’interno di un centrato contesto sportivo, il quale si orienta all’interno di MORION. La mia proposta è di natura prettamente intellettuale e mirata a coloro che hanno sete di conoscenza, con il fine di individuare le differenti declinazioni dello sport in ottica storica, artistica e culturale. Dunque, il nucleo del progetto trova collocazione nella ricerca (dal greco έρευνα); lo scopo è quello di toccare, scoprire ed esplorare le radici e le forme (dal greco μορφές) dello sport nella storia ellenistica e nell’arte.


Breve focus introduttivo sulla concezione sportiva nell’antica Grecia
L’attività fisica era parte integrante della società e della cultura, giungendo fino ad essere considerata come un dovere. Ciascuna polis (πόλις) disponeva di molteplici spazi dedicati all’attività sportiva, la quale era, inoltre, integrata all’interno delle discipline scolastiche.
I ginnasi (dal latino gymnasium, a sua volta dal greco antico γυμνάσιον, da γυμνός, 'nudo') erano le palestre pubbliche, sovente collegati ai bagni; essi offrivano spazi destinati all’allenamento, vasche, saune, despositi di oli e sabbie da cospargere sul corpo, e, infine, sale da conversazione.


Il mio primo articolo si conclude con una citazione di Aristotele, con invito ad una riflessione motivazionale:
“Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l'eccellenza non è un'azione, ma un’abitudine”.